Kashmir, impronte di un cammino ormai andato. Racconto presentato al Premio Chatwin 2009

Kashmir, impronte di un cammino ormai andato. Racconto presentato al Premio Chatwin 2009

Lo scorso autunno partecipai al Premio Chatwin 2009 con un racconto su Srinagar. La traccia era “camminando per il mondo”. Tanto per chiarire non credo il mio lavoro abbia ‘superato il turno’, tuttavia, si tratta pur sempre di un testo nato dall’esperienza diretta, che desidero condividere con voi.

Immagini dal Kashmir: il mercato galleggiante di Srinagar.

Immagini dal Kashmir: il mercato galleggiante di Srinagar.

Ogni mattina a Srinagar venditori e compratori si incontrano nel cuore del Dal Lake. Con le piroghe cariche di orgaggi danno vita ad un vivace mercato galleggiante. Le contrattazioni sono rapide, quasi impercettibili, sembra seguano l’andamento delle correnti. Con il sorgere del sole l’atmosfera si scalda, e il mercato entra nel vivo, dando inizio ad un nuovo giorno nella capitale estiva del Kashmir. A breve una selezione di scatti dal mercato galleggiante

Kashmir, si parte!

Kashmir, si parte!

Lancio un post al volo per un arrivederci a tutti. Parto per il Kashmir! Aspetto da anni questo momento, e non nascondo una certa emozione, mista alla giusta dose di adrenalina. Nel corso delle prossime viaggerò lungo il confine Indo-Pakistano, osservando con gli occhi di sempre come vive la gente in questa vibrante striscia di territorio nel cuore dell’Asia Meridionale. Novità del viaggio, si unirà anche Maurizio, responsabile tecnico di Indika, e mio fratello, che tra poche ore si godrà per la prima volta in assoluto i 41 gradi di Delhi. Buona ‘prima’ India a lui quindi! E un invito a farvi ‘sentire’ a voi tutti che leggete.

I desaparecidos del Kashmir. Civil Society denuncia la scomparsa di 8000 civili

I desaparecidos del Kashmir. Civil Society denuncia la scomparsa di 8000 civili

Sono più di 8000 le persone svanite nel nulla nel Kashmir indiano. L’associazione Civil Society denuncia le violenze dell’esercito di New Delhi, la cui presenza è progressivamente stata intensificata dal governo per arginare una situazione mai come ora critica. Pubblichiamo l’interessante reportage di Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera.