KINNAUR HIMALAYA, dove la mia vita è cambiata. Di Emanuele Confortin.

KINNAUR HIMALAYA, dove la mia vita è cambiata. Di Emanuele Confortin.

Presentato al Trento Film Festival, edizione 2019, Kinnaur Himalaya, al confine tra ordine e caos ha lo scopo di proporre una visione d’insieme di questo distretto himalayano, visione necessaria per inquadrarlo nel proprio contesto culturale, ambientale e geopolitico. L’Himalaya appunto, un’enorme dorsale montuosa posta nel cuore dell’Asia. Luogo di confini e di contese. Territorio minacciato dal cambiamento climatico, dove inizia il corso dei grandi fiumi dai quali dipende la sopravvivenza di centinaia di milioni di persone, addensate nel continente più popolato al mondo…
*Il libro Kinnaur Himalaya, al confine tra ordine e caos è un’opera auto-prodotta, distribuita attraverso circuiti diretti, a partire da serate di presentazione del progetto. Per informazioni sulle date e le città in programma, o per acquistare una copia dell’opera, scrivere a info@indika.it

I cambiamenti climatici dall’Asia alle Ande. E l’intuizione di Amitav Gosh a Venezia

I cambiamenti climatici dall’Asia alle Ande. E l’intuizione di Amitav Gosh a Venezia

Dall’Asia alle Ande, i cambiamenti climatici stanno influenzando gran parte del pianeta. Sono causa di carestie, siccità, alluvioni e non da ultimo innesco di nuove migrazioni. Un esempio è dato dai lavoratori del Bangladesh a Venezia, in fuga dalla salinizzazione delle sundarbans, le foreste di mangrovie del delta, dove la tradizionale pesca ai fiumi di acqua dolce è pesantemente minacciata. Questa l’intuizione di Amitav Ghosh.