Ogni 30 minuti un contadino indiano si toglie la vita. Ecco i numeri di un dramma crescente

Ogni 30 minuti un contadino indiano si toglie la vita. Ecco i numeri di un dramma crescente

All’ombra dell’India dello sviluppo economico si nasconde una realtà drammatica. Siamo lontano dalle metropoli della finanza, del cinema o dell’IT, nel cuore delle campagne in cui vivono centinaia di milioni di individui, la cui sopravvivenza dipende ancora dalla terra e dal lavoro sui campi. Spesso però carestie, siccità e debiti rendono vano ogni sforzo, e in molti, sempre di più optano per il suicidio. Ecco come si presenta lo scenario.

Il lavoro forzato tra le minoranze Chin al confine tra Myanmar e India.

Il lavoro forzato tra le minoranze Chin al confine tra Myanmar e India.

Sembra impossibile, ma nel 21esimo secolo ci sono ancora popolazioni che subiscono un regime di semi-schiavitù, fenomeno ribattezzato con l’appellativo di ‘lavoro forzato’ per lenire il peso di alcune coscienze. E’ il caso dei Chin, gruppo etnico di minoranza in Birmania, costretto da anni a subire la pesante pressione della giunta militare di Rangoon e del suo esercito. Proponiamo un’analisi sull’argomento.