Bhopal, l’eredità del più grave disastro ambientale della storia

Bhopal, l’eredità del più grave disastro ambientale della storia

Nel 1984, Bhopal, capitale dello Stato indiano del Maddhya Pradesh, fu teatro del più grave disastro chimico della storia. Migliaia di persone morirono nel sonno, uccisi da una nube di gas uscita dallo stabilimento dell’americana Union Carbide. Oggi, a 25 anni dalla tragedia, a Bhopal la contaminazione continua, passata dall’aria all’acqua e al terreno, dove si riscontrano livelli di inquinamento da metalli pesanti ben 5 milioni di volte superiori ai limiti stabiliti. Siamo stati sul posto, per ascoltare, vedere e raccontare.

Reportage fotografico da Bhopal.

Reportage fotografico da Bhopal.

L’eredità islamica di provenienza afgana è l’aspetto più appariscente di Bhopal. Arabeschi, moschee, minareti che solcano il cielo, architetture mediorientali. E’ questo il volto clemente di una Città sfigurata dal ricordo di un’immane tragedia, e dalla consapevolezza che il dolore non è destinato a cessare.