Speciale migranti. Smirne, la roccaforte dei trafficanti. Dove il business “non si può fermare”. Da Il Manifesto

Speciale migranti. Smirne, la roccaforte dei trafficanti. Dove il business “non si può fermare”. Da Il Manifesto

Parliamo dell’incontro con Abu Muhammad, nome falso usato da uno dei principali trafficanti di esseri umani di Smirne, in Turchia. L’intervista è durata 20 minuti, all’interno di un’auto parcheggiata a bordo strada, ma tanto è bastato ad avere conferma in merito ai nuovi sviluppi di un business valutato trai 3 e i 6 miliardi di dollari, pertanto duro a morire, malgrado gli accordi UE-Turchia.