Back to Life in Iraq. Dal 16 febbraio al 7 aprile a Venezia.

Back to Life in Iraq. Dal 16 febbraio al 7 aprile a Venezia.

L’evento e la mostra dal titolo Back to Life in Iraq ruotano attorno alla vicenda umana di Matti al-Kanun, artista di 74 anni appartenente alla comunità cristiano siriaca di Bartella, che al pari di centinaia di migliaia di persone è fuggito con la famiglia dalla violenza scoppiata nel 2014 nel nord dell’Iraq. Dopo essersi insediati a Mosul e su gran parte della Piana di Ninive, i miliziani di Abu Bakr al-Baghdadi hanno conquistato anche Bartella, saccheggiando una casa dopo l’altra, inclusa quella di Al Kanun. Bartella viene liberata agli albori dell’offensiva contro lo Stato Islamico in Iraq, ponendo fine a un’occupazione durata trenta mesi. L’artista riesce così a tornare a casa, per brevi periodi, in quello che resta dell’area urbana distrutta e ancora spopolata.

Da Mosul a Tal Afar, in Iraq prosegue la guerra all’ISIS

Da Mosul a Tal Afar, in Iraq prosegue la guerra all’ISIS

Quasi pronta la ripresa delle ostilità in Iraq. Ora il fronte della battaglia si sposta su Tal Afar, cittadina posta a ovest di Mosul, sulla via per la Siria. E’ questo l’ultimo avamposto dei miliziani di Abu Bakr al-Baghdadi, stretti in città dall’assedio imposto dalle milizie sciite ormai da mesi. Nel frattempo da Erbil riprende il contro-esodo nelle città liberate, ma non tutto è semplice come sembra. Da Eastwest