Hussein Ibrahim: storia rap di un migrante siriano

Hussein Ibrahim: storia rap di un migrante siriano

Fugge da Aleppo a 16 anni e raggiunge il fratello a Istanbul. Qui lavora come lava macchine, poi nel campo tessile, coltivando il talento per l’improvvisazione rap. Le sue canzone vengono incise in un sobborgo della metropoli turca e arrivano a Eko Camp, in Grecia, dove due attivisti italiani lanciano Haia Ahra, ‘la Vita è una Puttana’, il brano con cui Hussein Ibrahim racconta le difficoltà di un rifugiato siriano, dando voce a milioni di suoi connazionali.