Speciale Balcani: la parola ai rifugiati.

Speciale Balcani: la parola ai rifugiati.

La ‘sveglia’ è stata sbattuta in faccia a tutti noi da centinaia di migliaia di vittime arrivate lungo il Balcani, tracciando una scia nel fango che sicuramente rimarrà impressa nella storia del nostro tempo. … c’è l’ingegnere di Damasco che ha lasciato moglie e quattro figli in Turchia per cercare lavoro in Olanda.. ci sono i tre giovani afgani arrivati a piedi dopo una fuga durata due mesi.. c’è Muhammad che sognava di fare il calciatore e ora punta ad un lavoro in Germania, per poi portare in salvo la madre e il padre.