L’India ammette perdita “sostanziale” di territori lungo il confine con la Cina

L’India ammette perdita “sostanziale” di territori lungo il confine con la Cina

La Cina continua ad ‘erodere’ territori all’India lungo il confine in Ladakh. La denuncia giunge al termine di un summit ufficiale avvenuto nei giorni scorsi a Leh, capitale del Ladakh. Continua dal 1962 la disputa per il controllo territoriale tra Pechino e New Delhi.

È crisi diplomatica tra India e Cina su Arunachal Pradesh e Kashmir pakistano

È crisi diplomatica tra India e Cina su Arunachal Pradesh e Kashmir pakistano

Si fa pesante la crisi diplomatica tra governo indiano e cinese. La Cina accetta di cooperare con il Pakistan nella realizzazione di nuove infrastrutture nell’Azad Kashmir. Agli occhi di New Delhi (e non solo), si tratta di una pericoloso legittimazione dell’autorità pakistana in quella parte della regione, oggetto di 3 guerre e di un’interminabile contesa tra India e Pakistan. Pechino dal canto suo critica le strategie politiche del governo Singh in Arunachal Pradesh, considerato territorio spettante alla Cina.