Tre anni fa ucciso Osama Bin Laden

Tre anni fa ucciso Osama Bin Laden

Tre anni fa ucciso in un blitz del navi seal americani il leader di Al Qaeda, Osama Bin Laden. Malgrado la morte del più temuto terrorista internazionale, la situazione in Asia Centrale non è migliorata, e l’Afghanistan sembra destinato a molti altri anni di violenze e guerriglia.

Elezioni in Afghanistan, Karzai promette il rispetto dei tempi e nessun broglio.

Elezioni in Afghanistan, Karzai promette il rispetto dei tempi e nessun broglio.

Hamid Karzai promette elezioni in tempo e pulite. Forti dubbi da parte dell’opposizione e degli osservatori internazionali. Intanto cresce la tensione in vista del passaggio di consegne tra truppe straniere ed esercito afghano nel 2014. Un poliziotto afghano uccide due soldati britannici a colpi di arma da fuoco.

Sempre più civili uccisi in Afghanistan. I numeri delle Nazioni Unite oscurano le speranze di pace

Sempre più civili uccisi in Afghanistan. I numeri delle Nazioni Unite oscurano le speranze di pace

Il 2011 è stato l’anno nero dell’Afghanistan. Cresce in modo inesorabile il numero dei civili uccisi rispetto al 2010, confermando l’iter degli ultimi 5 anni. C’è davvero spazio per la pace nella Tomba degli Imperi? Bastano le parole di pochi leader a salvare generazioni di persone dalla miseria?

Taliban e gruppi militanti assieme contro “gli invasori stranieri in Afghanistan”. Ecco i diktat del Mullah Omar

Taliban e gruppi militanti assieme contro “gli invasori stranieri in Afghanistan”. Ecco i diktat del Mullah Omar

Svolta nelle strategie dei Taliban. Sabato si è svolta una shura (consiglio) dei capi: basta uccisione di innocenti, rapimenti e uomini bomba. Questi gli ordini del Mullah Omar, che punta a coalizzare tutti i gruppi armati contro il nemico comune, “gli invasori dell’Afghanistan”. Ecco i dettagli

Un libro …per le feste: “Afghanistan fede cuore ragione” di Lorenzo Merlo

Un libro …per le feste: “Afghanistan fede cuore ragione” di Lorenzo Merlo

Come terza proposta di lettura per le feste, abbiamo pensato ad un altro splendido libro fotografico con un’approfondita e ben documentata parte testuale. L’autore è Lorenzo Merlo, giornalista, fotografo e guida alpina, autore di un intenso viaggio attraverso alcune delle città simbolo dell’Afghanistan, come Kabul, Herat, Farah, Paghman e Panjshir. Le immagini proposte sono molto intense, […]

Elicotteri Nato bombadano basi pakistane al confine, 24 soldati morti. Cooperazione Usa-Pakistan appesa a un filo.

Elicotteri Nato bombadano basi pakistane al confine, 24 soldati morti. Cooperazione Usa-Pakistan appesa a un filo.

Un raid delle truppe Nato (Isaf) in territorio pakistano, colpisce due basi dell’esercito pakistano, uccidento 24 soldati. Islamabad sdegnata taglia il sostegno logistico agli Usa e chiede lo sgombero immediato di una base aerea. Screzi anche tra il ministro degli esteri Rabbani e la Clinton. Relazioni Usa Pakistan da rifare!

DA NON PERDERE: ‘Afghanistan 2009-2011 le voci del silenzio’, Monika Bulaj e Gino Strada a Venezia

DA NON PERDERE: ‘Afghanistan 2009-2011 le voci del silenzio’, Monika Bulaj e Gino Strada a Venezia

ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE, oggi alle 16 a Palazzo Ducale di Venezia. La grande fotografa Monika Bulaj e il referente di Emergency Gino Strada parlano di Afghanistan. L’evento rientra nella rassegna fotofrafica Nur/Luce Appunti Afghani, che ripercorre i viaggi compiuti da Monika Bulaj in Afghanistan tra il 2009 e il 2011.

Reportage fotografico dall’Afghanistan, di Gastone Breccia.

Reportage fotografico dall’Afghanistan, di Gastone Breccia.

Grazie a Gastone Breccia, docente di Storia all’Università di Pavia, possiamo oggi proporvi in antemprima parte del suo materiale fotografico raccolto a Maggio in Afghanistan. L’autore sta svolgendo una ricerca sul mondo della guerriglia e della contro-guerriglia.

Recensione. L’Europeo: “Afghanistan, l’altro sguardo”

Recensione. L’Europeo: “Afghanistan, l’altro sguardo”

Pochi giorni fa i media italiani e mondiali celebravano il ricordo delle vittime dell’11 Settembre. Da quel giorno, la storia del nostro pianeta ha subito una svolta cruenta, segnata da guerre, violenza e morte. L’Afghanistan (assieme all’Iraq) è una delle terre più colpite dai ‘contingenti di pace’ occidentali, sguinzagliati per il mondo per ridare la ‘libertà’ a questa o a quella popolazione. In questa orgia di cinismo, alcuni reporter si sono infilati nella fitta trama che cela la verità dei campi di battaglia. Questo mese l’Europeo propone alcuni dei più importanti reportage realizzati dai giornalisti del Corriere della Sera. Una lettura che vi consligliamo…