Continua il coprifuoco in Kashmir. Il 2010 “l’anno dell’uccisione dei teenager”.

Continua il coprifuoco in Kashmir. Il 2010 “l’anno dell’uccisione dei teenager”.

In poco più di un mese uccisi 14 civili in Kashmir, soprattutto giovani e giovanissimi. Le proteste della popolazione continuano, così come il coprifuoco imposto dalle autorità indiane di stanza nel territorio conteso tra India e Pakistan.

I desaparecidos del Kashmir. Civil Society denuncia la scomparsa di 8000 civili

I desaparecidos del Kashmir. Civil Society denuncia la scomparsa di 8000 civili

Sono più di 8000 le persone svanite nel nulla nel Kashmir indiano. L’associazione Civil Society denuncia le violenze dell’esercito di New Delhi, la cui presenza è progressivamente stata intensificata dal governo per arginare una situazione mai come ora critica. Pubblichiamo l’interessante reportage di Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera.