Un libro…per le feste:”La sfida dell’India. Nascita di una superpotenza?” di Vincenzo Mungo.

Un libro…per le feste:”La sfida dell’India. Nascita di una superpotenza?” di Vincenzo Mungo.

Spetta a Francesco Brunello Zanitti aprire la rassegna di letture consigliate per le feste di Natale che Indika ha deciso di promuovere in questa fine d’anno.  Dalla saggistica, alla narrativa saranno diversi i contributi letterari presentati e proposti all’interno di “Un libro…per le feste”, veri e propri spunti di lettura che non si limitano ad […]

In India si aggrava la piaga della povertà. 421 milioni di poveri in soli 8 stati.

In India si aggrava la piaga della povertà. 421 milioni di poveri in soli 8 stati.

Il dramma della povertà in India non sembra destinato a risolversi. In soli 8 stati sui 28 totali dell’Unione Indiana si contano 421 milioni di poveri. Più della somma dei 26 stati più poveri d’Africa. Un dato allarmante, che evidenzia i contrasti della seconda economia asiatica.

Centri Commerciali e lusso nell’Asia del Cambiamento. Da Area7

Centri Commerciali e lusso nell’Asia del Cambiamento. Da Area7

È il caso di Mumbai, dove alcuni dei celebri hotel di Marine Drive proiettano la loro ombra sul più grande slum di tutta l’Asia. In Cina invece, vicino ai negozi d’elite ci sono edifici meno appariscenti ma organizzati in modo simile, con altrettante boutique piene della stessa mercanzia fedelmente riprodotta, frequentati da qualche cinese più o meno facoltoso e da molti manager stranieri alla ricerca del marchio noto a poco prezzo.

Alla mensa del Parlamento indiano prezzi fermi a 15 anni fa. Fiaba di Natale o c’è dell’altro?

Alla mensa del Parlamento indiano prezzi fermi a 15 anni fa. Fiaba di Natale o c’è dell’altro?

In un periodo di inflazione per l’India, con le tariffe dei generi di prima necessità alle stelle, e milioni di cittadini incapaci di garantirsi un pasto sicuro al giorno, nella capitale indiana c’è un posto in cui viene servito cibo a prezzi di 15 anni fa. La notizia, pubblicata dall’importante quotidiano Times of India, ha tutta l’aria di una di quelle belle storie di Natale, in cui il benefattore di turno si rimbocca le maniche per aiutare in qualche modo i più bisognosi, officiando così agli occhi di tutti la catarsi di fine anno. In realtà le cose non sono proprio così

L’economia indiana continua a correre. Pil a +7.9% nel terzo trimestre 2009

L’economia indiana continua a correre. Pil a +7.9% nel terzo trimestre 2009

Ottimismo in India per la ripresa economica. Il terzo trimestre si è chiuso con una crescita del 7,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Merito delle strategie adottate da New Delhi e del conseguente rilanco del manifatturiero. Sebbene il divario dalla Cina si stia accorciando rapidamente, secondo gli esperti è prematuro cantare vittoria prima della chiusura dell’ultimo trimestre.

Ducati sbarca in India. Cinque nuovi modelli per il secondo mercato mondiale delle due ruote

Ducati sbarca in India. Cinque nuovi modelli per il secondo mercato mondiale delle due ruote

Ducati punta sul mercato indiano. Distribuirà cinque nuovi modelli di grossa cilindrata destinati a pochi appassionati, grazie al supporto di un singolo partner, situato a Mumbai. 60% il dazio di importazione per i gioielli di Borgo Panigale, ma il prezzo di acquisto non spaventa di certo i sempre più numerosi ricchi che popolano le metropoli indiane.

Recensione. India e Nordest: il mercato del terzo Millennio. Di Stefano Beggiora

Recensione. India e Nordest: il mercato del terzo Millennio. Di Stefano Beggiora

In pochi ormai ancora dubitano sulla centralità dell’India nelle strategie economiche delle economie internazionali. Anche l’Italia deve fare i conti con le sfide asiatiche, e in prima fila figurano schiere di aziende del Nordest, tra le più attive nella rincorsa al treno indiano. E’ in questo contesto che si svolge lo studio di Stefano Beggiora, finanziato dal FSE e dalla Regione Veneto, da poco pubblicato in un libro innovativo, lontano dai clichè della letteratura economica. L’invito alla lettura è d’obbligo, non solo per imprenditori e rappresentanti delle istituzioni, ma anche per studenti interessati alle dinamiche indiane e di riflesso all’Asia.

L’Italia delle imprese guarda all’India. Il convegno presso Confindustria Modena

L’Italia delle imprese guarda all’India. Il convegno presso Confindustria Modena

L’India è una delle economie più vivaci del pianeta. Merito della flessibilità mentale dgli abitanti, a partire da uomini d’affari e manager, cui si aggiunge una tradizione imprenditoriale di lunga data, con caratteristiche del tutto simili a quella italiana. Lunedì presso Condindustria Modena si parlerà delle opportunità offerte dall’India, cercando nel contempo di fugare dubbi e stereotipi che spesso intimidiscono gli investitori occidentali, per primi gli italiani.

Il premier indiano Manmohan Singh ammette il fallimento nella guerra ai Maoisti

Il premier indiano Manmohan Singh ammette il fallimento nella guerra ai Maoisti

Cresce l’ossessione del governo indiano per i Maoisti. Portavoce dell’esasperazione di New Delhi è il primo ministro Singh, che ieri ha dichiarato la sconfitta contro un fenomeno dilagante cui le forze di sicurezza non reiscono a porre un freno. L’analisi su Indika.

L’economia indiana si riprende più in fretta del previsto. Ecco l’aggiornamento.

L’economia indiana si riprende più in fretta del previsto. Ecco l’aggiornamento.

L’India spera di uscire prima del tempo dalla crisi economica. Merito dei buoni risultati ottenuti nel primo trimestre dell’anno, con una crescita dello 0,6% superiore alle previsioni. Tanto è bastato a riportare ottimismo tra gli investitori e a diffondere rinnovato ottimismo su tutti i fronti. Parte bene il nuovo governo Singh, cui spetterà il compito di trainare la terza economia asiatica nel suo periodo più difficile.

Nano, l’auto più economica del mondo alla conquista dell’India. Per Tata Motors potrebbe essere l’inizio della ripresa

Nano, l’auto più economica del mondo alla conquista dell’India. Per Tata Motors potrebbe essere l’inizio della ripresa

Tata Motors da oggi lancia sul mercato la Nano, l’automobile più economica al mondo. Grandi le attese per il colosso indiano dell’automobile, che negli ultimi 12 mesi è stato colpita da quella che gli esperti chiamano “una tempesta perfetta”, costata il 75% di perdita di valore delle azioni. Ecco che l’auto che doveva consacrare il gruppo di Ratan Tata, si sta trasformando in una sorta di ancora di salvezza, necessaria per rilanciare le vendite in fretta, prima che agguerriti competitors mettano le mani su decine di milioni di indiani pronti a lasciare il motorino per le quattro ruote.

Nessuna crescita per l’export tessile indano. Migliaia di licenziamenti e un futuro incerto

Nessuna crescita per l’export tessile indano. Migliaia di licenziamenti e un futuro incerto

Il tessile indiano è in crisi. Calano le esportazioni e l’occupazione subisce froti tagli, con 300-400 mila licenziamenti a fine 2008. Il governo tenta di minimizzare, ma la crisi economica sta mettendo a dura prova l’economia indiana. L’aggiornamento.