Precipita in India l’industria del taglio dei diamanti. Centinaia di migliaia di disoccupati per il calo delle esportazioni in Europa e Usa

Precipita in India l’industria del taglio dei diamanti. Centinaia di migliaia di disoccupati per il calo delle esportazioni in Europa e Usa

7 diamanti su 10 vengono lavorati in India, soprattutto nei laboratori di Surat, in Gujarat. Tuttavia, un settore da 11 miliardi di dollari all’anno sta perdendo colpi a causa della caduta delle esportazioni in Europa e Stati Uniti. Gli analisti indiani temono un tracollo generale dell’economia interna, con 10 milioni di licenziamenti entro la primavera.

Sulla questione Afghanistan Obama sceglie il Pakistan, mentre l’India rimpiange Bush

Sulla questione Afghanistan Obama sceglie il Pakistan, mentre l’India rimpiange Bush

Non è un segreto che l’attuale momento storico sia molto delicato. Gli equilibri di dominanza cui da decenni eravamo abituati si stanno sgretolando, se non stravolgendo, e a pagarne le maggiori conseguenze sono soprattutto le superpotenze, Stati Uniti tra tutti. Spinto dalla crisi incalzante e dal conseguente bisogno di trovare un nuovo fronte di collaborazione con Pechino, e la necessità di dare una svolta alla questione Afghanistan, il presidente Obama sembra intenzionato a modificare le strategie di politica estera adottate da Bush, e a pagarne le conseguenze potrebbe essere proprio l’India. Pubblichiamo un interessante articolo scritto da M. K. Bhadrakumar per l’Asian Times, dove vengono delineati alcuni scenari che coinvolgono oltre a Stati Uniti e India, anche la Cina e il sempre più fragile (ma importante) Pakistan.