Prachanda: da guerrigliero a riformista?

Prachanda: da guerrigliero a riformista?

Al settimo congresso del partito maoista nepalese si decide in questi giorni la nuova linea del partito. Di Davide Torri Dopo la scissione maturata nel giugno 2012, con la ‘rinascita’ del CPN-M (Partito Comunista Nepalese –Maoista) di Mohan Baidya in aperta opposizione con la leadership  del U-CPN-M di Dahal (Prachanda) e Bhattarai, il movimento comunista […]

Ancora sangue in Chhattisgarh. Uccisi 26 paramilitari in un’imboscata dei Maoisti

Ancora sangue in Chhattisgarh. Uccisi 26 paramilitari in un’imboscata dei Maoisti

Gli uomini della Central Reserve Police Force rientravano dall’inaugurazione di una nuova strada, quando sono stati sorpresi dal fuoco dei Maoisti appollaiati su una collina. Perdono la vita 26 paramilitari oltre a numerosi feriti.

New Delhi presenta una Road Map per il dialogo di pace con i Maoisti

New Delhi presenta una Road Map per il dialogo di pace con i Maoisti

Il ministro dell’Interno Chiambaram invia una lettera ai Maoisti chiedendo il cessate il fuoco per avviare il dialogo di pace. Dai Maoisti giunge un parere positivo. Presto governo e ribelli di estrema sinistra potrebbero sedere al tavolo della trattativa.

Reportage fotografico: dal cuore del Dantevada, la terra dei Maoisti

Reportage fotografico: dal cuore del Dantevada, la terra dei Maoisti

Scatti realizzati più in profondita nelle aree tribali, verso l’invisibile linea di confine che separa i territori controllati dalle Forze di Sicurezza indiane, da quelle in mano ai Maoisti. Torrette armate, checkpoint e posti blocco sono gli aspetti più evidenti della vicinanza tra due forze in lotta tra loro.

L’India di Mao, tra miseria e sviluppo insostenibile. Pubblicato da Area7, periodico svizzero

L’India di Mao, tra miseria e sviluppo insostenibile. Pubblicato da Area7, periodico svizzero

Il secondo approfondimento pubblicato venerdì scorso dal periodico svizzero Area7. Questa volta il tema sono i Maoisti del Chhattisgarh, un assaggio del reportage da poco svolto nel cuore del Corridoio Rosso, nell’India Centrale.

Rappresaglia della polizia indiana contro i Maoisti del Chhattisgarh

Rappresaglia della polizia indiana contro i Maoisti del Chhattisgarh

Il governo risponde alla mattanza dei 76 poliziotti in Chhattisgarh, intensificando l’offensiva anti-maoisti. Più uomini e mezzi nelle giungle del Centro India, contro i guerriglieri di estrema sinistra.

Nuovi scontri e ancora vittime negli attacchi dei Maoisti. Finita la due giorni di rivolta

Nuovi scontri e ancora vittime negli attacchi dei Maoisti. Finita la due giorni di rivolta

Si è conclusa con altri 6 morti la 48 ore di rivolta indetta dai Maoisti indiani in 7 stati del Corridoio Rosso. Gli scontri più gravi in Orissa e in Bihar. Presi di mira poliziotti di pattuglia e un magazzino governativo. L’aggiornamento..

Il premier indiano Manmohan Singh ammette il fallimento nella guerra ai Maoisti

Il premier indiano Manmohan Singh ammette il fallimento nella guerra ai Maoisti

Cresce l’ossessione del governo indiano per i Maoisti. Portavoce dell’esasperazione di New Delhi è il primo ministro Singh, che ieri ha dichiarato la sconfitta contro un fenomeno dilagante cui le forze di sicurezza non reiscono a porre un freno. L’analisi su Indika.

Produzione industriale a rischio in India per le continue incursioni dei Maoisti

Produzione industriale a rischio in India per le continue incursioni dei Maoisti

I guerriglieri Maoisti stanno compromettendo lo sviluppo economico nelle aree in cui operano. Si tratta di una strategia volta ad ostacolare l’espansione di modelli ‘capitalistici’, messa in atto a suo di attacchi mirati e scioperi. Sebbene New Delhi abbia recentemente dichiarato il Communist Party of India (Maoist) un gruppo terroristico, l’attività dei ribelli non sembra conoscere crisi, e la loro popolarità tra gli abitanti del territorio aumenta. Ecco l’analisi

Allarme per la crescente diffusione in India di gruppi indipendentisti Maositi-Naxaliti

Allarme per la crescente diffusione in India di gruppi indipendentisti Maositi-Naxaliti

Aumentano le azioni di guerriglia dei Maoisti indiani. Conseguenza della disponibiltà di nuovi armamenti, esplosivo e di una presenza più radicata nelle aree rurali più povere. I dati sono sconcertanti: 22 dei 29 stati dell’Unione Indiana sono interessati dal fenomeno, grave a tal punto da minare la stabilità della democrazia indiana.