Cina, India e Stati Uniti alla deriva sull’Oceano Indiano, da EAST

Cina, India e Stati Uniti alla deriva sull’Oceano Indiano, da EAST

Gli Stati Uniti disimpegnano da tempo il Medio Oriente per indirizzare il baricentro geo-strategico nell’area Asia-Pacifico. Lo scopo è contenere l’area di influenza della Cina, nazione destinata ad imporsi agli Stati Uniti quale prima potenza economica mondiale. Il contenimento di Pechino è una priorità dell’era Obama, che nel 2011 ha lanciato la nuova strategia geopolitica Rebalancing toward Asia, che prevede tra i partner anche l’India, mai come ora in corsa per il ruolo di pacere dell’Oceano Indiano. Funzione svolta attraverso il riarmo e il test di nuovi missili balistici, cui è dovuta la ‘nuclearizzazione dell’Oceano Indiano’.