Tehran, 11 Luglio 2011. L’esercto iraniano mostra i muscoli testando missili a media gittata nell’Oceano Indiano. In realtà, i 2 lanci cui facciamo riferimento sono stati effettuati ad inizio 2011, ma la notizia ufficiale è giunta sabato scorso, durante una conferenza stampa tenuta da Amir Ali Haijzadeh, capo della divisione aerospaziale della Guardia Rivoluzionaria Iraniana. Il primo razzo, con una gittata di 1.900 chilometri, è stato lanciato il 21 gennaio, l’altro di eguale portata il 19 febbraio, entrambi partiti dalla base militare di Semnan nel nord dell’Iran. Non si tratta dei primi test del genere per l’Iran, ma la novità consiste nella decisione del governo di spostare il luogo di impatto dalle aree deserte situate nel centro della nazione, alle acque dell’Oceano. Secondo gli analisti, si tratterebbe di un evidente tentativo di Tehran di mostrare la propria capacità di colpire bersagli situati fuori dai propri confini, come potrebbero essere installazioni militari statunitensi in Medio Oriente o città israeliane.  Nel corso della conferenza stampa, sono state più volte mostrate immagini video di lanci missilistici, sebbene non sia stato specificato se si trattasse dei lanci di gennaio e febbraio. L’outing di Haijzadeh è avvenuto al termine di 10 giorni di test militari che hanno coinvolto le guardie d’élite iraniane.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.