New Delhi, 26 Gennaio 2009. Due presunti terroristi pakistani uccisi dalle forze di sicurezza anti-terrorimo indiane. E’ accaduto ieri mattina nei sobborghi della capitale, a Noida, località situata a 20 chilometri da New Delhi. Stando alle dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa da Brij Lal, portavoce della polizia dello stato indiano dell’Uttar Pradesh, riportate da AFP, i sospetti erano a bordo di un’automobile e sarebbero fuggiti dopo che una pattuglia aveva cercato di fermarli per un controllo. La sparatoria nella quale entrambi i fuggitivi sono rimasti uccisi è avvenuta al termine di un inseguimento. Dai passaporti recuperati nell’auto, la polizia ha riscontrato la provenienza pakistana delle vittime, avviando subito dei controlli per stabilire eventuali legami con il Let (Lashkar e Taiba), il gruppo terroristico pakistano ritenuto responsabile dei terribili attentati di fine novembre a Mumbai. “Sono sicuramente pakistani – ha dichiarato Lal -, ma finchè non avremo esaminato i passaporti non potremo giungere ad una conclusione”.

Sulle modalità dello scontro a fuoco, il portavoce spiega che “il team ha chiesto ai terroristi di arrendersi”, ma questi hanno iniziato a sparare sugli agenti, i quali rispondendo al fuoco hanno ferito mortalmente i due pakistani, deceduti in ambulanza nella corsa verso l’ospedale. In seguito alla pequisizione dell’auto, gli agenti hanno rinvenuto due fucili mitragliatori AK-47, cinque granate e alcuni detonatori.

Immediato il sospetto fosse previsto un attacco terroristico per oggi, giorno in cui a New Delhi si è celebra la Festa della Repubblica, con un ricordo particolare proprio per le vittime di Mumbai. Nel timore di possibili attentati, sin dalla scorsa settimana nei dintorni della capitale sono stati dispiegati 20 mila uomini armati per creare un cordone di sicurezza, tra i quali cecchini, posti di blocco con mezzi corazzati e l’allerta aerea. Strategia che sembra abbia funzionato.

Per l’India le elezioni generali si avvicinano. Stando alle dichiarazioni di S.Y. Quraishi della commissione Elettorale, si svolgeranno tra l’8 aprile e il 15 maggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.