Ahmedabad, 26 aprile 2009. Studente indiano di ingegneria lancia una scarpa al premier Manmohan Singh, durante un comizio del Congress Party. E’ accaduto oggi al Tagore Hall Ground, in Gujarat, e si tratta dell’ennesimo episodio del genere accaduto nel corso della travagliata campagna elettorale tuttora in corso. Il 76enne premier indiano, ha chiesto espressamente di non procedere in alcun modo contro il 21enne Hitesh Chauhan, questo il nome dello studente, proveniente da Bapunagar.

Stando a quanto dichiarato ai reporter dal Deputy Commissioner della polizia Abhay Chudasama, “non si è trattato di un gesto premeditato. Durante le ultime due settimane, (Chauhan) ha frequentato i dibattiti politici di vari partiti e ascoltato i rispettvi leader”. A quanto pare però, qualcosa nelle parole di Manmohan Singh avrebbe provocato l’ira del giovane, esperto di computer, sfociata nel lancio della scarpa. Ascoltando l’intervento del premier, quando Singh ha citato i progressi fatti dal governo per lo sviluppo del Paese, l’ingegnere ha perso il controllo Manmohan Singhurlando ‘jooth bolna bandh karao’ (smettila di dire menzogne), si è poi alzato dalla sedia togliendosi una scarpa. A quel punto è stato fermato da uno dei suoi vicini mentre la scagliava in direzione del palco. Pochi istanti dopo sono arrivati gli agenti della polizia ed è stato arrestato. La scarpa, una comune snaker indossata da milioni di giovani indiani, si è fermata a poca distanza dal premier, senza tuttavia raggiungerlo. Dopo qualche attimo di agitazione, Singh ha proseguito nel suo intervento.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.