Si apre una nuova fase per il Subcontinente

Octagona, società specializzata nella fornitura di servizi che consentono alle aziende di avviare o sviluppare il proprio processo di internazionalizzazione, analizza i dati di crescita economica del 2014 indiano.

LOGO Octagona OrizzontaleL’elezione di Narendra Modi avvenuta alcuni mesi fa sembra aver portato nuova linfa all’economia indiana. In base a quanto riportato agli inizia di settembre dall’Ufficio Centrale di Statistica locale, il tasso di crescita nel secondo trimestre del 2014 si è attestato attorno al 5.7%, superando ampiamente il 4.6% del trimestre precedente. Tale dato, che si configura come il più alto degli ultimi due anni e mezzo, si deve soprattutto alle ottime performance del settore minerario, del comparto manifatturiero e di quello dei servizi.
Nello specifico, il manifatturiero, che già nel primo trimestre dell’anno in corso aveva fatto registrare un +3.5%, conferma il suo trend positivo, così come l’industria mineraria, che ha sperimentato un +2.1 da aprile a giugno; ottime anche le cifre relative ai settori di servizi finanziari (+10.4% da gennaio a marzo 2014), costruzioni (+4.8% sempre nel primo trimestre), hospitality, trasporti e comunicazione.
Ma le notizie positive non finiscono qui. Secondo quanto riportato da fonti governative, il PIL indiano aumenterà del 5.8% entro la fine dell’attuale anno fiscale (che avrà termine nel mese di marzo 2015): se si considera che negli ultimi due anni fiscali la crescita non ha superato la soglia del 5%, si tratta di un dato di particolare importanza. Tale recupero si deve, secondo New Delhi, grazie non sono al clima di fiducia che si respira nel Paese e al rinnovato interesse da parte degli investitori internazionali, ma anche alle misure annunciate all’interno del Budget nello scorso mese di luglio.
Ci si aspetta ora che Modi lanci il suo ambizioso piano di riforme, il cui obiettivo è quello di riportare la crescita in India sugli stessi livelli sperimentati alcuni anni fa, in cui l’economia viaggiava attorno all’8-9%.

Leave a Reply

Your email address will not be published.