Cambogia

Asia sudorientale

La Cambogia si confronta con le proprie tragedie. Il “compagno Duch” è il primo Khmer rosso a processo

La Cambogia si confronta con le proprie tragedie. Il “compagno Duch” è il primo Khmer rosso a processo

Dopo 30 anni di attesa, si è finalmente aperto il processo contro i 5 leader cambogiani dei Khmer Rossi. Il primo ad apparire davanti alla corte internazionale è stato il quasi 67enne Kaing Guek Eav, meglio noto come “compagno Duch”, accusato di aver ordinato la tortura e l’uccisione di almeno 15000 prigionieri cambogiani quando dirigeva la famigerata Prigione di Sicurezza 21 “S-21”. La Cambogia torna a guardarsi allo specchio e a fare i conti con un passato spaventoso, che con 1 milione e 700 mila vittime è tra i capitoli più oscuri della storia moderna. L’approfondimento.