Afghanistan

Asia centrale

Speciale migranti: sopravvive ai Talebani e fugge in Grecia. Rischia il rimpatrio in Afghanistan

Speciale migranti: sopravvive ai Talebani e fugge in Grecia. Rischia il rimpatrio in Afghanistan

Mentre in Libia la polizia spara su un gruppo di rifugiati in fuga da un campo-prigione al limite della sopravvivenza, uccidendo quattro uomini, in un altro campo di detenzione, sull’isola di Chios, c’è chi teme per la propria vita. Shouaib è un 25enne afgano fuggito dai Talebani che hanno tentato di ucciderlo per il suo lavoro di impresario edile al servizio delle truppe Isaf. Con lui la moglie e quattro bambini, uno dei quali ha 5 mesi. Ora rischiano il respingimento e la deportazione forzata in Afghanistan.

#INDEPENDENTINVESTIGATION#KUNDUZ

#INDEPENDENTINVESTIGATION#KUNDUZ

Indika abbraccia l’iniziativa di Médecins Sans Frontières sull’avvio di un’investigazione dettagliata e completa di ciò che è successo a Kunduz, ospedale traumatologico in Afghanistan, bombardato a più riprese il 3 ottobre. Riportiamo di seguito l’appello di Medici senza Frontiere.   Dalle 2.08 alle 3.15 nella notte del 3 ottobre, il nostro ospedale traumatologico a ‪‎Kunduz‬, […]

Larga affluenza alle urne in Afghanistan per scegliere il successore di Hamid Karzai

Larga affluenza alle urne in Afghanistan per scegliere il successore di Hamid Karzai

Al via oggi le operazioni di voto per l’elezione del nuovo presidente in Afghanistan. Mentre l’era dell’Emiro di Kabul (Hamid Karzai) volge al tramonto, gli elettori non si sono fatti attendere e si sono riversati alle urne con un’affluenza nettamente maggiore rispetto alle discusse elezioni del 2009. Tre i candidati di punta, ma difficilmente dallo spoglio di questi giorni si giungerà ad una maggioranza netta.

Cresce la produzione di eroina in Afghanistan, l’analisi

Cresce la produzione di eroina in Afghanistan, l’analisi

Il business miliardario degli oppiacei continua a fiorire in Afghanistan. Per il 2012 si prevede un incremento della produzione del 18% rispetto allo scorso anno. Troppi gli interessi in ballo, cui si sommano corruzione delle autorità e instabilità del territorio. India, Iran, Cina e Est Europa i nuovi mercati dell’eroina.

Dal 7 al 9 settembre Trieste apre le porte all’Afghanistan. Gli scatti di Monika Bulaj e molti ospiti

Dal 7 al 9 settembre Trieste apre le porte all’Afghanistan. Gli scatti di Monika Bulaj e molti ospiti

Trieste, 4 Settembre 2012. Cari lettori di Indika, da un anno e mezzo stiamo seguendo con attenzione il lavoro di Monika Bulaj, straordinaria fotoreporter e scrittrice di origine polacca, residente da tempo in Italia, dove ha scelto di porre le basi della propria professione. Più volte abbiamo dato notizia di una sua mostra, di una […]

A Pasqua vertice tra Zardari e Singh a New Delhi… ancora bombe e scontri a fuoco lungo la Linea Durand

A Pasqua vertice tra Zardari e Singh a New Delhi… ancora bombe e scontri a fuoco lungo la Linea Durand

Islamabad, 2 Aprile 2012. L’8 aprile prossimo, il presidente pakistano Asif Ali Zardari incontrerà il premieri indiano Manmohan Singh a New Delhi. Si tratta della prima missione della massima autorità pakistana in India dal 2005. L’incontro si inserisce nel novero delle iniziative previste dal processo di normalizzazione dei rapporti tra le due potenze nucleari rivali, […]

India, Cina e Pakistan tra i primi importatori di armi al mondo. Continua la super-militarizzazione dell’Asia

India, Cina e Pakistan tra i primi importatori di armi al mondo. Continua la super-militarizzazione dell’Asia

Negli ultimi 5 anni l’India ha conservato il primato di maggiore importatore di armi al mondo. La Cina scivola in quarta posizione, al pari del Pakistan. Sempre gli Stati Uniti in cima alla lista dei produttori, con Russia, Germania, Francia e UK a seguire. Ecco alcuni dati, oltre a qualche spunto.

Pakistan: reportage dalla Linea Durand. Da East 40

Pakistan: reportage dalla Linea Durand. Da East 40

Come promesso, pubblico oggi il reportage uscito la scorsa settimana su EAST 40. Troverete parte (minima) del materiale da me raccolto e delle interviste fatte a fine ottobre, assieme alle foto delle persone citate, eccetto una, la bambina ‘in rosso’ in apertura. Nei suoi occhi io continuo a vedere l’anima dei Pashtun.

Gilani in Qatar. Vuole un posto per il Pakistan per la pace in Afghanistan

Gilani in Qatar. Vuole un posto per il Pakistan per la pace in Afghanistan

Islamabad oggi in Qatar per rivendicare il proprio diritto a partecipare ai colloqui di pace sull’Afghanistan. Il premier Gilani pronto a spiegare le posizioni del Pakistan. Dopo un decennio di guerre e violenze esiste uno spiraglio di luce per la Tomba delgli Imperi?

Barack Obama difende i bombardamenti con i droni. Ignorate del tutto le vittime civili.

Barack Obama difende i bombardamenti con i droni. Ignorate del tutto le vittime civili.

Le deviazioni delle guerre moderne! Armi iper-tecnologiche e scarsa percezione dei reali danni provocati al suolo. Cade nel pressapochismo anche Barack Obama, che giustifica l’uso dei droni per difendere l’America dalle minacce islamiche, ignorando il numero dei civili uccisi. Ecco alcuni spunti di riflessione.

L’ombra del golpe sul Pakistan. Ancora attriti tra governo ed esercito

L’ombra del golpe sul Pakistan. Ancora attriti tra governo ed esercito

Botta e risposta tra governo ed esercito in Pakistan. Torna l’ombra del possibile colpo di stato ad Islamabad, mentre i vertici tentano di stemperare la tensione. Ecco l’aggiornamento

Taliban e gruppi militanti assieme contro “gli invasori stranieri in Afghanistan”. Ecco i diktat del Mullah Omar

Taliban e gruppi militanti assieme contro “gli invasori stranieri in Afghanistan”. Ecco i diktat del Mullah Omar

Svolta nelle strategie dei Taliban. Sabato si è svolta una shura (consiglio) dei capi: basta uccisione di innocenti, rapimenti e uomini bomba. Questi gli ordini del Mullah Omar, che punta a coalizzare tutti i gruppi armati contro il nemico comune, “gli invasori dell’Afghanistan”. Ecco i dettagli

Un libro …per le feste: “Afghanistan fede cuore ragione” di Lorenzo Merlo

Un libro …per le feste: “Afghanistan fede cuore ragione” di Lorenzo Merlo

Come terza proposta di lettura per le feste, abbiamo pensato ad un altro splendido libro fotografico con un’approfondita e ben documentata parte testuale. L’autore è Lorenzo Merlo, giornalista, fotografo e guida alpina, autore di un intenso viaggio attraverso alcune delle città simbolo dell’Afghanistan, come Kabul, Herat, Farah, Paghman e Panjshir. Le immagini proposte sono molto intense, […]

Stati Uniti via dal Pakistan entro 10 giorni. Rapporti Usa-Pakistan mai così male

Stati Uniti via dal Pakistan entro 10 giorni. Rapporti Usa-Pakistan mai così male

Il dictat del premier pakistano Gilani non da alternative all’esercito statunitense, che entro 10 giorni dovrà andarsene dalla base strategica in Baluchistan. I rapporti Usa Pakistan hanno toccato il fondo, e per la prima volta le autorità civili pakistane sono compatte sul fronte della lotta al terrorismo.

Elicotteri Nato bombadano basi pakistane al confine, 24 soldati morti. Cooperazione Usa-Pakistan appesa a un filo.

Elicotteri Nato bombadano basi pakistane al confine, 24 soldati morti. Cooperazione Usa-Pakistan appesa a un filo.

Un raid delle truppe Nato (Isaf) in territorio pakistano, colpisce due basi dell’esercito pakistano, uccidento 24 soldati. Islamabad sdegnata taglia il sostegno logistico agli Usa e chiede lo sgombero immediato di una base aerea. Screzi anche tra il ministro degli esteri Rabbani e la Clinton. Relazioni Usa Pakistan da rifare!

Prove di dialogo lungo la Linea Durand

Prove di dialogo lungo la Linea Durand

Da Lettere Internazionali, la rivista Il Mulino. Di Emanuele Confortin. Peshawar, 26/10/2011. Qualche settimana fa, le autorità e la popolazione del Pakistan hanno assistito con stupore alla sottoscrizione di un accordo di cooperazione tra il governo afghano e quello indiano. Sulla base di questo documento, New Delhi intensificherà le proprie azioni a sostegno dello sviluppo […]

Rifugiati in Pakistan, da Peshawar al campo di Jailuzai

Rifugiati in Pakistan, da Peshawar al campo di Jailuzai

Migliaia di profughi si stanno ammassando al campo di Jajluzai, nei pressi di Peshwar, in fuga dai combattimenti in corso tra esercito e militanti nella Kyber Agency. Li ho incontrati tra le tende, e in fila per la registrazione, ecco il quadro.

Peshawar, shopping al mercato nero USA

Peshawar, shopping al mercato nero USA

Al mercato nero delle FATA, sulla via per il Kyber si vendono quantità enormi di merce contrabbandata. Tra queste ci sono attrezzature militari dell’esercito americano, ottenute ‘deviando’ i container diretti alle basi dell’esercito. Ecco quanto ho visto

In diretta da Peshawar. Al via offensiva militare a Bara

In diretta da Peshawar. Al via offensiva militare a Bara

Peshawar, la città di confine attende un nuovo scontro nelle Zone Federali ad Amministrazione Tribale. Evacuati due villaggi nell’area di Bara, l’esercito si prepara a colpire il Lashkar-e-Islam.