Lhasa, 28 Marzo 2013. Era il 28 marzo 1959 quando le truppe del People’s Liberation Army (PLA, l’esercito cinese), ottenne il potere in Tibet decretando di fatto la caduta del Governo tibetano e la fine della Rivolta Popolare Tibetana. Oggi nel calendario cinese il 28 marzo è diventato un giorno di festa nazionale, per celebrare la “liberazione” dell’ex regno himalayano.

Quei giorni furono segnati da forti scontri e violenze, che proseguirono anche negli anni a venire, portando all’imposizione di un sistema di controllo del territorio coercitivo, tuttora in vigore 54 anni più tardi. Gli eventi del marzo 1959 costrinsero il Dalai Lama Tenzin Gyatso a lasciare il Tibet cercando rifugio in India, più precisamente nella cittadina Dharamsala (Himachal Pradesh, India Nordoccidentale) dove ancora oggi ha sede il Governo tibetano in esilio.

La Foto del giorno è una rubrica che propone quotidianamente un’immagine rappresentativa dell’Asia del nostro tempo. Gli scatti selezionati derivano dagli archivi di Indika, dal web, o da suggerimenti ricevuti direttamente dai lettori

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.