Indonesia. Mentre all’inizio di febbraio a Sumatra il vulcano Sinabung aveva già ucciso 16 persone, ora è il vulcano Kelud ad eruttare nell’isola di Java.  Quest’ultimo ha costretto all’ evacuazione decine di migliaia di persone. Il quotidiano Kompas riporta che sarebbero circa 200 milioni di tonnellate la quantità di materiale vulcanico gettato ad un’altezza di 17 km. La cenere vulcanica ha invaso per alcune ore gran parte dell’isola di Java. Sette aeroporti sono stati chiusi. Ad ora 76.000 sono gli sfollati.

Da Karo, sull'isola di Sumatra, si può vedere il monte Sinabung e la fuoriuscita di lava. Durante l'eruzione, 30 000 persone sono state evacuate e 16 sono morte. (Photo AFP/Sutanta Aditya)

La Foto del giorno è una rubrica che propone quotidianamente un’immagine rappresentativa dell’Asia del nostro tempo. Gli scatti selezionati derivano dagli archivi di Indika, dal web, o da suggerimenti ricevuti direttamente dai lettori.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.