REPORTAGE

Lavoro e futuro negati alle nuove generazioni del Kashmir

Lavoro e futuro negati alle nuove generazioni del Kashmir

Nuova finestra tratta dal viaggio in Kashmir di luglio. Area7, bisettimanale sindacale svizzero mi ha chiesto un pezzo che trattasse il mondo del lavoro a Srinagar e dintorni. Ne è uscito questo pezzo, che descrive quanto visto e ascoltato durante la sosta nella capitale kashmira.

Reportage dal Kinnaur, terra di oracoli al confine tra India e Tibet

Reportage dal Kinnaur, terra di oracoli al confine tra India e Tibet

Il Kinnaur è una terra magica, isolata dal resto dell’India e caratterizzata da una religiosità peculiare, nata dall’incontro delle tradizioni autoctone, con l’hinduismo e pratiche di origine tibetana. In questa galleria di immagini, vi offriamo un assaggio di questo luogo così lontano…

Cina: tra persone e cose alla Fiera di Canton, il supermercato del pianeta

Cina: tra persone e cose alla Fiera di Canton, il supermercato del pianeta

Sono da poco rientrato dalla Canton Fair, la più importante fiera mulitsettoriale al mondo. Dal 1957, ogni anno in primavera e autunno, nella città di Guangzhou, nel sud della Cina, si incontrano centinaia di migliaia di aziende cinesi e compratori provenienti da ogni continente. In nessun luogo come alla Canton Fair, è possibile verder compiersi il business del XXI secolo, con il low cost a farla da padrone. Pubblico oggi su Indika, un pezzo scritto per Area7, con alcune impressioni a caldo sul più grande e cosmopolita degli eventi fieristici mondiali.

La resistenza palestinese nei Territori Occupati

La resistenza palestinese nei Territori Occupati

L’esercito israeliano sta mettendo a ferro e fuoco la striscia di Gaza. Sono centinaia le vittime, in maggioranza tra i palestinesi, tra i quali molti civili, vecchi, donne e bambini. Le ragioni del massacro architettato da Tel Aviv sotto il nome di operazione Piombo Fuso, sono l’eliminazione della struttura di Hammas nella Striscia, e la fine dei lanci missilistici da parte dei miliziani palestinesi in Negev. Per quanto Israele stia tentando di spacciare l’attacco come un’azione militare difensiva, la sproporzione del numero delle vittime e dell’arsenale bellico in campo, sta svelando i tratti dell’ennesima strage in territorio palestinese, chiudendo per giunta ogni spiraglio per una futura pace. Fino ad ora noi di Indika ci siamo occupati di Asia, tuttavia nell’autunno del 2007 eravamo proprio in Palestina come osservatori internazionali, in città quali Nablus, Hebron, Ramallah e Gerusalemme. Da quel viaggio abbiamo portato a casa racconti, sensazioni e immagini, che oggi riproponimo.

Il reportage: cristiani in Orissa, vittime della miseria e del nazionalismo

Il reportage: cristiani in Orissa, vittime della miseria e del nazionalismo

Le violenze contro i cristiani sono iniziate in Kandhamal, distretto tribale dell’Orissa. E’ questa una delle aree più povere dell’India, abitata da tribali e intoccabili, costretti quotidianamente a lottare per del cibo o soltanto per vedere riconosciuti i diritti basilari di ogni uomo. Qui sfruttamento e soprusi sono all’ordine del giorno. In questo contesto di miseria e incertezza, si sono create situazioni di conflitto insanabili, sfociate in un pogrom non ancora concluso. Ad ottobre ero in Orissa, per cercare di conoscere i retroscena che hanno portato alla morte di decine di persone, in gran parte cristiani, e alla distruzione di interi villaggi, chiese, scuole e comunità guidate dai missionari. Ho capito che da quelle parti nessuno è innocente, tutti usano ogni mezzo per conquistare una porzione di futuro privando qualcun altro. Il Kandhamal è terra di vittime, un luogo in cui forze esterne continuano a decretare la vita e la morte di molti uomini…