Terrorismo Pakistan

Il punto con il Paroliere, intervista ad Emanuele

E’ uscita in queste ore l’intervista realizzata da Angelo D’addesio ad Emanuele per Il Paroliere. Si tratta di un confronto a ‘ruota libera’ che dalle elezioni indiane passa alla guerra civile in Pakistan, arrivando alla (definitiva?) disfatta delle Tigri Tamil in Sri Lanka. Ecco il link al testo, realizzato dal giovane blogger e giornalista pugliese, che nelle ultime settimane ha ascoltato e riportato più voci sulla ‘questione’ indiana.

Il Nordovest del Pakistan è nel caos. Vacilla la fiducia del governo Usa verso Islamabad

Il Nordovest del Pakistan è nel caos. Vacilla la fiducia del governo Usa verso Islamabad

E’ emergenza profughi in Swat, nel Nordovest del Pakistan, dove dal 5 maggio prosegue l’offensiva dei servizi di sicurezza di Islamabad contro i Talebani. Secondo le fonti Onu, gli sfollati sono almeno due milioni, costretti a fuggire dai raid aerei e dai colpi di artiglieria che in queste settimane hanno gettato nel caos questa remota area al confine con l’Afghanistan. E’ qui che gli Stati Uniti stanno portando avanti la loro guerra al terrorismo, ma da Washington giungono segnali di sfiducia verso il governo pakistano, tacciato di scarsa collaborazione e, soprattutto, di destinare i miliardi di dollari Usa alla proliferazione nucleare piuttosto che al finanziamento delle truppe schierate contro i Talebani.

Pakistan, i taleban a 96 chilometri dall’atomica. Cade anche il distretto di Buner

Pakistan, i taleban a 96 chilometri dall’atomica. Cade anche il distretto di Buner

Continua l’avanzata dei guerriglieri taleban nel Pakistan Nord-occidentale. Nelle ultime ore, sono riusciti a raggiungere e in parte a controllare il distretto di Buner. L’emergenza è ormai reale, e l’avanzata delle truppe di provenienza afghana si fa sempre più efficace e vicina alla capitale Islamabad, dove un governo fragile e corrotto dispone di un ingente arsenale atomico. Proponiamo l’interessante articolo di Giordano Stabile, uscito oggi su La Stampa.

EST – Un coraggioso esempio di scuola mista nel nord del Pakistan

EST – Un coraggioso esempio di scuola mista nel nord del Pakistan

La Stars’ land Grammar School è un progetto educativo e didattico a cui Syed Muzafar Hussain e sua moglie Samila hanno dato vita nel villaggio di Buni, a pochi kilometri dal confine afghano. Al fine di dare un’educazione primaria soprattutto a bimbi che provengono da famiglie disagiate, i due insegnanti puntano alla socializzazione e allo sviluppo delle relazioni interpersonali, offrendo un modello educativo che offra strumenti concreti ed efficaci per affrontare le sfide di un mondo globale. Non a caso accanto all’insegnamento delle lingue ufficiali (urdu e islamyat) è previsto l’insegnamento della lingua inglese con la possibilità di accedere ad una piccola biblioteca e ad un rudimentale laboratorio linguistico.

Elezioni indiane: in caso di vittoria il Bharatiya Janata Party promette grandi riforme

Elezioni indiane: in caso di vittoria il Bharatiya Janata Party promette grandi riforme

Il BJP punta sulla crescita economica, promettendo maggiori investimenti stranieri, prosperità nelle aree rurali e una spinta alle privatizzazioni sulle grandi opere. Rajnath Singh e i suoi si preparano a dar battaglia al centro sinistra alle imminenti votazioni. Tra 16 giorni l’apertura delle urne.

Pakistan, assalto alla scuola di polizia a Lahore almeno 20 uccisi e decine di feriti

Pakistan, assalto alla scuola di polizia a Lahore almeno 20 uccisi e decine di feriti

Attentato terroristico alla scuola di polizia nel quartiere di Manawaan a Lahore, in Pakistan. Ancora ignoto il numero e l’identità degli assalitori, ma le vittime fino ad ora sarebbero almeno 20. Stamattina, al momento dell’attacco nell’edificio erano presenti 800 persone tra allievi e agenti. I terroristi che si sono aperti un varco a forza di granate sono ancora nell’edificio, dove è in corso un conflitto a fuoco.

Kashmir, continuano gli scontri tra LeT ed esercito indiano. 25 le vittime

Kashmir, continuano gli scontri tra LeT ed esercito indiano. 25 le vittime

Continuano gli scontri tra i guerriglieri pachistani del LeT e l’esercito indiano in Kashmir, iniziati 5 giorni fa. Decine le vittime, ma l’insorgenza potrebbe aggravarsi nei prossimi giorni come dichiarato da Abdullah Ghaznavi, portavoce del gruppo terroristico ritenuto responsabile degli attentati di Mumbai. L’aggiornamento…

I desaparecidos del Kashmir. Civil Society denuncia la scomparsa di 8000 civili

I desaparecidos del Kashmir. Civil Society denuncia la scomparsa di 8000 civili

Sono più di 8000 le persone svanite nel nulla nel Kashmir indiano. L’associazione Civil Society denuncia le violenze dell’esercito di New Delhi, la cui presenza è progressivamente stata intensificata dal governo per arginare una situazione mai come ora critica. Pubblichiamo l’interessante reportage di Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera.

Pakistan: attentato contro la nazionale di cricket dello Sri Lanka. Uccise 7 persone. Sospetti sul Lashkar-e-Toiba

Pakistan: attentato contro la nazionale di cricket dello Sri Lanka. Uccise 7 persone. Sospetti sul Lashkar-e-Toiba

Un commando di terroristi armati ha assaltato l’autobus della nazionale di cricket dello Sri Lanka. 7 i morti e diversi feriti, per ora, il conto di un blitz messo assegno con una tecnica simila a quella degli attentati di Mumbai: determinazione, mobilità e potenza di fuoco. Ancora in corso la caccia all’uomo nella zona commerciale esterna allo stadio cittadino. Sospetti sul Lashkar-e-Toiba, gruppo terroristico operante proprio in Punjab. La notizia.

Pakistan, il governo si arrende ai talebani nella Valle di Swat

Pakistan, il governo si arrende ai talebani nella Valle di Swat

Talebani sempre più forti in Pakistan. Da Islamabad arriva un primo segno di resa, da Washington segnali negativi. Una news dell’ultima ora che svela la fragilità di una potenza nucleare.

Missile Usa su base d Al Quaeda in Pakistan, almeno 32 morti

Missile Usa su base d Al Quaeda in Pakistan, almeno 32 morti

Nuovo raid missilistico americano in territorio pachistano. Colpito covo di presunti militanti islamici di un gruppo collegato ad Al Quaeda, nell’area tribale del Waziristan del Sud, a ridosso del confine con l’Afghanistan. Si tratta del terzo attacco del genere, eseguito usando droni (aere da ricognizione e attacco, telecomandati), dal giorno dell’insediamento neoeletto presidente Barack Obama. Nel 2008 le incursioni americane in territorio pachistane erano state almeno 200.

Finanziamenti dall’Italia per gli attentati di Mumbai. Dal governo pachistano giungono le prime ammissioni.

Finanziamenti dall’Italia per gli attentati di Mumbai. Dal governo pachistano giungono le prime ammissioni.

Dopo una lunga attesa, il governo Pachistano ha ufficializzato l’indagine condotta sui fatti di Mumbai. Il ministro dell’Interno Rehman Malic ammette parte delle accuse di New Delhi, specificando che solo un parte dell’organizzazione è avvenuta in territorio pachistano. Dalle indagini emerge un quadro allarmante, che svela l’estensione globale della rete del terrore. Interessata anche l’Italia.

L’Iran lancia un ultimatum all’India sul programma di approvvigionamento di gas IPI. Teheran andrà avanti con il Pakistan

L’Iran lancia un ultimatum all’India sul programma di approvvigionamento di gas IPI. Teheran andrà avanti con il Pakistan

Il progetto IPI, il gasdotto che dovrebbe collegare Iran Pakistan e India, rischia di slittare ancora per l’incertezza di New Delhi. Teheran lancia un ultimatum al governo indiano: “prendete una decisione o ci accorderemo con il Pakistan”.

L’India accusa direttamente i servizi segreti pakistani per gli attentati di Mumbai

L’India accusa direttamente i servizi segreti pakistani per gli attentati di Mumbai

L’India torna ad accusare Islamabad di responsabilità negli attentati di Mumbai. Dal Pakistan arriva un invito alla calma, rafforzato dalla fiducia di Stati Uniti e Gran Bretagna. Evidente una certa fretta da parte del governo indiano, che spera in una soluzione rapida e positiva, per spianarsi la strada in vista delle imminenti elezioni generali. L’approfondimento

E’ botta e risposta tra India e Pakistan sugli attentati di Mumbai

E’ botta e risposta tra India e Pakistan sugli attentati di Mumbai

L’imminente pubblicazione della versione pakistana sui fatti di Mumbai, destabilizza il governo indiano. Da New Delhi giungono apprezzamenti per l’impegno del vicino-nemico, ma accuse per la scarsa incisività nella caccia ai militanti del Lashkar-e-Taiba.

Pakistan: rapito commissario americano delle Nazioni Unite

Rapito cittadino americano in Pakistan. Si tratta di un funzionario delle Nazioni Unite, prelevato in seguito ad un blitz armato da parte di alcuni miliziani nella regione meridionale del Belucistan.