Integralismo Islamico

Pronto il Team di Manmohan Singh. Con 78 ministri è il più numeroso governo della storia dell’India

Pronto il Team di Manmohan Singh. Con 78 ministri è il più numeroso governo della storia dell’India

Finalmente nota la formazione definitiva del nuovo governo Indiano. Il ‘Manmohan Team’ è composto da 78 ministri, per quello che rappresenta il governo più numeroso della storia dell’India. Dopo i festeggiamenti e la dovuta riorganizzazione, è il tempo di affrontare le sfide di quello che si preannuncia un mandato cruciale per il futuro dell’India. Ecco le incombenze principali.

Gravi tumulti in Kashmir. Un morto e 25 feriti negli scontri tra manifestanti e forze di sicurezza

Gravi tumulti in Kashmir. Un morto e 25 feriti negli scontri tra manifestanti e forze di sicurezza

E’ caos in Kashmir dopo la morte di un giovane studente, ucciso dalle forze di sicurezza indiane nel corso di una manifestazione contro la presenza indana nello stato. Almeno 25 i feriti, ma gli scontri continuano, con sassaiole e tensioni in tutta la capitale Srinagar. Si tratta della più importante manifestazione anti-indiana del 2009, cui hanno preso parte 200 mila persone. Ecco l’aggiornamento e alcuni spunti di riflessione.

L’esercito pakistano conquista Mingora, ma la vittoria sui Taliban lascia molti interrogativi

L’esercito pakistano conquista Mingora, ma la vittoria sui Taliban lascia molti interrogativi

L’offensiva dell’esercito pakistano contro i Taliban in Swat procede con successo. Almeno questo è il messaggio lanciato da Islamabad e rimbalzato sui media internazionali nelle ultime ore. I dubbi però restano, dovuti in particolare ai legami delle Forze Armate pakistane con i Taliban, necessari per preservare l’instabilità su cui crescono gli interessi dei vertici militari, divenuti negli anni gli uomini più potenti e ricchi del Paese. Ecco un punto di vista nuovo da cui leggere quanto sta accadendo tra India e Afghanistan, a dimostrazione di come Washington stessa non voglia risolvere la questione terrorismo, fingendo di non sapere!

Il punto con il Paroliere, intervista ad Emanuele

E’ uscita in queste ore l’intervista realizzata da Angelo D’addesio ad Emanuele per Il Paroliere. Si tratta di un confronto a ‘ruota libera’ che dalle elezioni indiane passa alla guerra civile in Pakistan, arrivando alla (definitiva?) disfatta delle Tigri Tamil in Sri Lanka. Ecco il link al testo, realizzato dal giovane blogger e giornalista pugliese, che nelle ultime settimane ha ascoltato e riportato più voci sulla ‘questione’ indiana.

Il Nordovest del Pakistan è nel caos. Vacilla la fiducia del governo Usa verso Islamabad

Il Nordovest del Pakistan è nel caos. Vacilla la fiducia del governo Usa verso Islamabad

E’ emergenza profughi in Swat, nel Nordovest del Pakistan, dove dal 5 maggio prosegue l’offensiva dei servizi di sicurezza di Islamabad contro i Talebani. Secondo le fonti Onu, gli sfollati sono almeno due milioni, costretti a fuggire dai raid aerei e dai colpi di artiglieria che in queste settimane hanno gettato nel caos questa remota area al confine con l’Afghanistan. E’ qui che gli Stati Uniti stanno portando avanti la loro guerra al terrorismo, ma da Washington giungono segnali di sfiducia verso il governo pakistano, tacciato di scarsa collaborazione e, soprattutto, di destinare i miliardi di dollari Usa alla proliferazione nucleare piuttosto che al finanziamento delle truppe schierate contro i Talebani.

Elezioni Indiane. Il Congresso prepara le riforme, e il BJP rimpiange l’occasione perduta

Elezioni Indiane. Il Congresso prepara le riforme, e il BJP rimpiange l’occasione perduta

Nel corso di un incontro con la stampa, il premier indiano Manmohan Singh ha ribadito la volontà del Congresso di attuare le riforme promesse in campagna elettorale. Mentre il partito presieduto da Sonia Gandhi guarda al futuro, per il BJP non resta che ammettere i propri sbagli, a partire dagli eccessi di una campagna elettorale incentrata sul fondamentalismo hindu.

Pakistan, i taleban a 96 chilometri dall’atomica. Cade anche il distretto di Buner

Pakistan, i taleban a 96 chilometri dall’atomica. Cade anche il distretto di Buner

Continua l’avanzata dei guerriglieri taleban nel Pakistan Nord-occidentale. Nelle ultime ore, sono riusciti a raggiungere e in parte a controllare il distretto di Buner. L’emergenza è ormai reale, e l’avanzata delle truppe di provenienza afghana si fa sempre più efficace e vicina alla capitale Islamabad, dove un governo fragile e corrotto dispone di un ingente arsenale atomico. Proponiamo l’interessante articolo di Giordano Stabile, uscito oggi su La Stampa.

EST – Un coraggioso esempio di scuola mista nel nord del Pakistan

EST – Un coraggioso esempio di scuola mista nel nord del Pakistan

La Stars’ land Grammar School è un progetto educativo e didattico a cui Syed Muzafar Hussain e sua moglie Samila hanno dato vita nel villaggio di Buni, a pochi kilometri dal confine afghano. Al fine di dare un’educazione primaria soprattutto a bimbi che provengono da famiglie disagiate, i due insegnanti puntano alla socializzazione e allo sviluppo delle relazioni interpersonali, offrendo un modello educativo che offra strumenti concreti ed efficaci per affrontare le sfide di un mondo globale. Non a caso accanto all’insegnamento delle lingue ufficiali (urdu e islamyat) è previsto l’insegnamento della lingua inglese con la possibilità di accedere ad una piccola biblioteca e ad un rudimentale laboratorio linguistico.