FOCUS

Articoli in evidenza

E si riparte! Calcutta-Hyderabad solo andata, nel cuore dell’India tribale

E si riparte! Calcutta-Hyderabad solo andata, nel cuore dell’India tribale

E’ iniziato il conto alla rovescia. Tra poche ore si parte, torno in India. Punto di partenza Calcutta, poi giù fino ad Hyderabad attraverso il cuore tribale dell’India. Ecco alcune delle tappe del viaggio…

Prem Shankar Jha

Prem Shankar Jha

Il libro di Prem Shankar Jha presentato sabato a Roma. La lettura e l’analisi delle nuove superpotenze asiatiche, le interpretazioni economiche e politiche del presente e del futuro di Cina e India, sono state negli ultimi anni numerose ma tutte provenienti da un punto di vista occidentale. Formule come «Cindia» o «la speranza indiana» hanno introdotto un dibattito di grande importanza e popolarità, ma allo stesso tempo hanno evidenziato il limite di una comprensione incapace di colmare la distanza culturale e conoscitiva da una realtà radicalmente nuova e diversa.

Assam, guerriglieri Bodo uccidono 23 indiani. Pace a rischio nelle regioni di Nordest

Assam, guerriglieri Bodo uccidono 23 indiani. Pace a rischio nelle regioni di Nordest

Gruppi di guerriglieri del National Democratic Front of Bodoland hanno messo a segno una serie di attacchi in Assam. Uccise 23 persone come rappresaglia per la morte di un giovane capitano del gruppo di guerriglia. Processo di pace a rischio nella Regione.

Nuovo film di Ashwin Kumar: Inshallah-Football ‘A story of a Kashmiri boy who didn’t throw stones

Nuovo film di Ashwin Kumar: Inshallah-Football ‘A story of a Kashmiri boy who didn’t throw stones

Inshallah-Football è un documentario ambientato in Kashmir basato sulla vita di Basharat, 18enne calciatore musulmano, cui viene negato il passaporto dal governo indiano, a causa dell’appartenenza del padre alle milizie in lotta contro le truppe indiane. Temi trainanti sono la voglia del giovane calciatore di andare in Brasile per giocare nel Santosh, la squadra in cui divenne famoso Pelé, poi il rapporto tra padre e figlio, i sogni dei giovani kashmiri lanciatori di pietre, e ovviamente la militarizzazione del terriorio.

Pesanti critiche ad Arundhati Roy per le sue dichiarazioni sul Kashmir. Ecco la reazione della scrittrice indiana

Pesanti critiche ad Arundhati Roy per le sue dichiarazioni sul Kashmir. Ecco la reazione della scrittrice indiana

La scrittrice indiana Arundhati Roy rischia l’arresto per le sue dichiarazioni sulla presenza delle truppe indiane in Kashmir. Sull’onda delle critiche subite nei giorni scorsi, la Roy ha rilasciato un nuovo commento, scritto, che proponiamo in questo post

River to River. Florence India Film Festival. Cinema indiano dal 3 al 9 dicembre a Firenze

River to River. Florence India Film Festival. Cinema indiano dal 3 al 9 dicembre a Firenze

Film, documentari, rassegne fotografiche, dibattiti e convegni per River to River, Florence India Film Festival. La decima edizione del più prestigioso festival sul cinema indiano in Italia prenderà avvio il 3 dicembre e proseguirà fino al 9 dicembre. Per questa edizione una retrospettiva sul grande regista Satyajit Ray

Nuovo allarme malaria in India. Lancet: almeno 200.000 vittime all’anno

Nuovo allarme malaria in India. Lancet: almeno 200.000 vittime all’anno

Sono almeno 200 mila le vittime della malaria ogni anno in India. Colpiti in particolare i bambini nelle aree rurali, ma anche gli adulti. La BBC commenta il rapporto pubblicato dalla rivista di scienza medica Lancet, considerato parziale e troppo pessimistico dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il lusso tra le lamiere dello slum, nel cuore di Mumbai

Il lusso tra le lamiere dello slum, nel cuore di Mumbai

La casa di Santosh è una baracca di nemmeno quattro metri quadri, dove vive con la moglie e i due figli. Mi invita a sedermi sul pavimento di terra. Mi sforzo di immaginare come una famiglia riesca a vivere in un posto tanto angusto. Cucina, sala da pranzo, soggiorno e camera da letto sullo stesso fazzoletto di terra di due metri per due arroventato dalle lamiere.

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora. Bibliografia

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora. Bibliografia

Si chiude oggi la pubblicazione di Stefano Beggiora, Hamar gaon, hamara raj! Nel ringraziare l’autore per averci messo a disposizione, in esclusiva per giunta, parte dei suoi studi, doniamo a voi tutti la bibliografia di riferimento.

Orgoglio indiano al muro per i Giochi del Commonwealth

Orgoglio indiano al muro per i Giochi del Commonwealth

Sono ormai a metà i giochi del Commonwealth ospitati da New Delhi. Il maggiore evento sportivo della storia dell’India, accolto come un’opportunità per l’India per divenitre una pesante patata bollente. Ecco perchè

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora, terza parte

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora, terza parte

Pubblichiamo oggi la terza parte dell’analisi di Stefano Beggiora sui tribali dell’India. Da Verrier Elwin allo Human Development Index: uno sguardo sull’India in fermento nei primi anni del post-indipendenza.

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora, seconda parte

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora, seconda parte

Esce oggi il nostro secondo appuntamento con la ricerca. Il post di oggi propone una nuova parte della pubblicazione sui tribali dell’India, “Hamara gaon, hamara raj!” di Stefano Beggiora. Data la puntualità dei contenuti e il valore del testo, consigliamo vivamente la lettura…

Violenze anti-cristiani in Kashmir. Uccisi 17 musulmani.

Violenze anti-cristiani in Kashmir. Uccisi 17 musulmani.

Violenze contro i cristiani in Kashmir…il Papa in persona è intervenuto con un messaggio di condanna contro l’odio e le violenze, precisando poi “anti-cristiane” . Condanna che noi di Indika condividiamo fermamente, sebbene qualche puntino sulle ‘i’ debba per forza essere messo! A partire dall’estensione della solidarietà a tutte le confessioni religiose, compresi i barbuti musulmani, ormai associati nell’immaginario di molti ‘divoratori di tg italiani’ alla stregua di uomini bomba o di talebani armati e rintanati in qualche grotta in mezzo alle montagne!

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora, prima parte.

Hamara gaon, hamara raj! Di Stefano Beggiora, prima parte.

Cari lettori, quella di oggi è la prima di una serie di pubblicazioni scientifiche che proporremo settimanalmente. Il contributo è un lavoro sui tribali dell’India curato da Stefano Beggiora, professore di Storia dell’India Contemporanea a Cà Foscari, nonchè grande esperto di ‘questioni tribali’ (vedasi il profilo completo di seguito). Si tratta di un prezioso contributo maturato dopo anni di ricerca sul campo, svolta dall’autore nelle giungle dell’India e in Asia Centrale, e ‘raffinata’ grazie ad un intenso lavoro di rielaborazione, analisi e confronto sulla condizione delle popolazioni tribali nel Subcontinente Indiano. La lunghezza della pubblicazione ha reso inevitabile la frammentazione in più parti, che pubblicheremo con cadenza settimanale a partire da oggi, ogni mercoledì. Ciascun post sarà arricchito dalle splendide immagini del fotografo Fulvio Biancifiori, e da alcune foto storiche messe a disposizione da Stefano Beggiora. Ringraziamo dunque l’autore per aver condiviso con noi parte del suo lavoro, auguriamo poi a voi tutti buona lettura.

Discriminazione sociale ed emarginazione spingono la diffusione dell’HIV in Asia Meridionale

Discriminazione sociale ed emarginazione spingono la diffusione dell’HIV in Asia Meridionale

Cresce in India e in Asia Meridionale la diffusione dell’HIV. Mancanza di prevenzione e assistenza sanitaria tra i gruppi più a rischio sono le cause. Ma l’emarginazione sociale contribuisce fortemente.

Galateo indiano

Galateo indiano

Nuova Delhi, 31 agosto 2010. Cresce in India la febbre per l’inizio dei Giochi del Commonwealth, il più grande evento sportivo mai ospitato dall’ex colonia britannica. La manifestazione sarà inaugurata a New Delhi, città ospitante, il 3 ottobre prossimo e proseguirà per 11 giorni, concludendosi con la cerimonia finale il 14 ottobre. Sebbene non si […]

Oggi il centenario della nascita di Madre Teresa. Un pensiero per la Beata di Calcutta!

Oggi il centenario della nascita di Madre Teresa. Un pensiero per la Beata di Calcutta!

Cento anni fa nasceva in un villaggio albanese Agnes Gonzha Bojaxhiu, meglio nota come Madre Teresa di Calcutta. Oggi, nella città indiana in cui ha vissuto per 60 anni, si sono aperte le celebrazioni, con un’ampia partecipazione di persone semplici e povere, quelle cui Madre Teresa e le Missionarie della Carità hanno dedicato la vita.

Bambini a scuola di terrore. Di Gianluca Di Feo, da L’Espresso

Bambini a scuola di terrore. Di Gianluca Di Feo, da L’Espresso

…un campo dove i piccoli di etnia uigura vengono indottrinati ai principi religiosi e alle tattiche del terrorismo. Vengono fatti sparare con pistole e kalashinikov, fino a una scena surreale: un’autobomba in miniatura per insegnare a schiacciare il telecomando che provoca l’esplosione. Servizio pubblicato per concessione di Gianluca Di Feo de L’Espresso.

Marea nera sulle coste di Mumbai. Nave container perde tonnellate di petrolio.

Marea nera sulle coste di Mumbai. Nave container perde tonnellate di petrolio.

Marea nera a Mumbai. Nave cargo perde centinaia di tonnellate di carburante e sostanze chimiche. Il peggior disastro ambientale della storia del Maharashtra. Operazioni di contenimento difficili a causa delle condizioni meteo.