Società

Casta e intoccabilità nell’India di oggi

Casta e intoccabilità nell’India di oggi

Da sempre, la questione castale è argomento delicato per la comunità indiana, di curioso interesse per quella occidentale. La Costituzione Indiana, entrata in vigore il 26 gennaio 1950, dichiara che tutti i cittadini hanno eguaglianza di status e di opportunità e, all’epoca, tale legge rappresentò un cambiamento rivoluzionario nella società indiana, poiché stava a significare […]

I giovani pachistani preferiscono sharia ed esercito alla democrazia

I giovani pachistani preferiscono sharia ed esercito alla democrazia

I giovani pachistani non credono nella democrazia. Per loro i partiti politici e il governo civile è causa di disoccupazione, inflazione e povertà. Meglio l’esercito e l’applicazione della legge islamica. Il futuro democratico del Pakistan è minato proprio dai giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni, che costituiscono il 46% della popolazione..

Rivista il Mulino: la crisi energetica può risvegliare il Pakistan

Rivista il Mulino: la crisi energetica può risvegliare il Pakistan

Proponiamo oggi il mio servizio sulla crisi energetica pachistana pubblicato da la rivista il Mulino online. E’ questo uno dei temi più cladi della campagna elettorale per il Pakistan: la crescente crisi energetica estesa a tutto il Paese. Sarà questa una delle maggiori problematiche da affrontare per il governo entrante

7 milioni di veicoli elettrici nelle città indiane. Il governo Singh annuncia gli incentivi

7 milioni di veicoli elettrici nelle città indiane. Il governo Singh annuncia gli incentivi

Il Governo Singh vuole sostenere la diffusione dei veicoli elettrici in India, e annuncia incentivi per 3,15 miliardi di euro da destinare allo sviluppo industriale e all’agevolazione degli acquisti. La svolta ‘elettrica’ di New Delhi crea alcune perplessità, tuttavia il premier assicura, sostenuto dalla classe industriale nazionale, che i mezzi a trazione elettrica aiuteranno il Paese a ridurre le emissioni inquinanti e a ridurre il gap energetico dilagante. Ecco l’analisi.

Pranab Mukherjee è il XIII Presidente dell’India. “Sarò difensore della Costituzione”

Pranab Mukherjee è il XIII Presidente dell’India. “Sarò difensore della Costituzione”

Finalmente certo l’esito delle elezioni presidenziali in India. Pranab Mukherjee dell’UPA è il XIII Presidente indiano, e andrà presto a sostituire Pratibha Devisingh Patil in qualità di difensore dello Stato e garante della Costituzione. Per lui una vittoria schiacciante sul rivale Samga del BJP.

In Asia dilaga la pratica del suicidio. L’analisi e il focus sull’India

In Asia dilaga la pratica del suicidio. L’analisi e il focus sull’India

In Asia si concentra il maggior numero di suicidi al mondo. La Corea del Sud detiene la maglia nera, la Cina ha dimezzato i casi in 10 anni, mentre in India la piaga è sempre più grave. Ecco l’analisi

Dall’India medicina a distanza e università in rete per lo sviluppo dell’Africa

Dall’India medicina a distanza e università in rete per lo sviluppo dell’Africa

Medici istruiti sulle ultime tecniche di intervento in teleconferenza. Studenti che partecipano a lezioni universitarie in remoto. Incontri tra 53 capi di stato in simultanea dalle rispettive capitali. Sono alcune delle attività permesse dal Pan-African e-Network, progetto promosso dal governo indiano per avvicinare l’India ai 53 Paesei dell’Unione Africana.

Lampedusa, l’isola (dello sbarco) che non c’è­! Pubblicato da Area7

Lampedusa, l’isola (dello sbarco) che non c’è­! Pubblicato da Area7

Mentre giornali e televisioni italiani hanno chiuso il sipario sugli sbarchi di immigrati di provenienza africana, a Lampedusa si cerca di salvare la memoria di tante storie approdate sulle coste dell’isola. Un museo della memoria, promosso dall’associazione giovanile Askavusa (a piedi scalzi), snobbato dall’amministrazione locale, rischia di rimanere incompiuto. Intanto, il ministro dell’interno dichiara gli zero sbarchi a Lampedusa nel 2010, ignorando gli almeno 12 approdi registrati la scorsa estate.

Galateo indiano

Galateo indiano

Nuova Delhi, 31 agosto 2010. Cresce in India la febbre per l’inizio dei Giochi del Commonwealth, il più grande evento sportivo mai ospitato dall’ex colonia britannica. La manifestazione sarà inaugurata a New Delhi, città ospitante, il 3 ottobre prossimo e proseguirà per 11 giorni, concludendosi con la cerimonia finale il 14 ottobre. Sebbene non si […]

Benvenuti in India, l’inferno degli automobilisti. Prima al mondo per incidenti mortali

Benvenuti in India, l’inferno degli automobilisti. Prima al mondo per incidenti mortali

La sola cosa a non mancare nelle auto indiane è il clacson, sempre assordante e sparato senza tregua da chiunque per qualsiasi ragione, quasi a voler esorcizzare lo spettro della morte. Numero dei decessi a +40% con 118.000 vittime. Cifre spaventose, meglio comprensibili se paragonate ai 4.371 morti avvenuti sulle strade italiane nel 2008 (fonte Aci), o alle 73.500 vittime della Cina, dove di auto in circolazione ce ne sono molte di più.

Porte aperte per le università straniere contro la diaspora degli studenti indiani

Porte aperte per le università straniere contro la diaspora degli studenti indiani

Il parlamento indiano si appresta ad approvare una legge per consentire alle università straniere di offrire corsi di laurea direttamente in India. In questo modo New Delhi punta a migliorare l’offerta formativa di alto livello, limitando la diaspora degli studenti più preparati (e facoltosi), che spesso scelgono di trasferirsi all’estero per approfittare di modelli formativi più evoluti.