Laura Salvinelli photographer
Laura Salvinelli, fotografa. 

Roma, 16 dicembre 2008. Si apre venerdì 19 dicembre a Palazzo Incontro di Roma, la mostra fotografica di Laura Salvinelli intitolata ‘Indiana’. Un reportage toccante, che fino al 18 gennaio proporrà in 37 scatti la vita e i sentimenti delle donne di Sewa (Self Employed Women’s Association), il maggiore sindacato di lavoratrici autonome indiane, ad oggi composto da un milione di iscritte. Lo sguardo attento dell’autrice, trova nei volti delle protagoniste una finestra aperta sulla condizione femminile in India, troppo spesso segnata da abusi e discriminazioni. Ogni giorno, milioni di lavoratrici ‘informali’ si guadagnano da vivere svolgendo i lavori più umili: raccoglitrici di rifiuti, mungitrici, manovali nei cantieri edili e portatrici, poi sarte, lavandaie, sigaraie, cameriere, ricamatrici, levatrici e altro ancora. Nato grazie all’ispirazione Gandhiana di Ela Bhatt, la fondatrice, Sewa si è presto imposta come forma di ‘empowerment’ delle donne, strappandole in molti casi da una condizione di forte sfruttamento. L’associazione, con sede ad Ahmedabad in Gujarat, punta sulla creazione di gruppi organizzati di lavoratrici autonome, favorendo momenti di formazione e l’inserimento in un mondo del lavoro diverso, che per quanto punti alla creazione di redditi di sussistenza, è pur sempre garantito, continuativo e protetto. Non è un caso, infatti, che la Bhatt sia stata definita la ‘rivoluzionaria gentile’, capace con la sua visione di frantumare molti tabù sulla condizione femminile, arrivando a fondare una banca comunitaria e proponendo il micro-credito nel 1974, due anni prima della Grammen Bank del bengalese Muhammad Yunus. È qui che la Salvinelli punta l’obiettivo, immortalando su stampe in bianconero scene di vita e cooperazione, affiancate dai testi di Mariella Gramaglia, tratti dal suo ultimo libro “Indiana. Dentro al cuore della democrazia più complicata del mondo”.

Sito di Laura Salvinelli: www.laurasalvinelli.com

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.