Milano, 11 Febbraio 2010. E’ uscito in questi giorni il nuovo nuero di East, European and Asian Strategies, il bimestrale di economia, geopolitica e cultura dell’Est del mondo diretto da Vittorio Borelli. In questo numero, vengono trattati i principali fatti di cronaca internazionale per mezzo di analisi, interviste e reportage affidati a giornalisti ed esperti. Ecco la sintesi dei contenuti proposti su East 28, tratta dal sito ufficiale www.eastonline.it: …in Iran si continua a morire per un’idea di democrazia che non sarà forse maggioritaria ma che coinvolge strati sempre più ampi della popolazione. In Cina Google minaccia di andarsene per non fare harakiri sottoponendosi a censura. In Afghanistan i talebani non smettono di ricattare le famiglie che vogliono mandare a scuola le loro bambine. In Angola gli oppositori del regime si fanno pubblicità prendendo a mitragliate il pullman della squadra del Togo. Sono soltanto esempi tratti dalla cronaca più recente. La violenza politica, la negazione dei diritti fondamentali della persona, la repressione ottusa di qualsiasi forma di dissenso critico e di opposizione sociale e politica sembrano sempre più caratterizzare questa fase della globalizzazione.

Oltre al focus sull’Iran, nelle pagine della rivista è stato inserito un nutrito dossier riguardante Cina e India, con un servizio-reportage sui Sikh del Punjab indiano scritto da me, che a breve pubblicheremo sulle pagine di Indika, assieme ad una galleria di immagini scattate ad Amritsar.

Buona lettura a tutti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.