Si apre venerdì presso la galleria La Salizada (San Marco 3448) l’esposizione fotografica ‘La Metà del Mondo’, di Gianni Dubbini e Angelica Kaufmanndal, autori di un affascinante viaggio sulle tracce di Nicolò Manucci.  L’inaugurazione avverrà venerdì 18,30, introduce gli autori Andrea Pertoldeo.

LA META’ DEL MONDO è il racconto fotografico di un viaggio da Venezia all’India, seguendo l’itinerario di Nicolò Manucci, avventuriero veneziano, che si imbarca a soli quattordici anni su una nave mercantile, dove incontra un

La Metà del Mondo, Isfahan
La Metà del Mondo, Isfahan

diplomatico inglese di nome Lord Bellmont. Il suo viaggio continuerà al fianco di Bellmont attraverso l’Anatolia, l’Armenia, la Persia, fino al Subcontinente indiano, dove Manucci trascorrerà il resto della sua vita come artigliere, medico e consulente per i Moghul. Egli descriverà le sue esperienze nell’opera-biografia: la “Storia do Mogor”. In quello che è considerato uno dei migliori resoconti di viaggio europei della prima età moderna, Nicolò Manucci (Venezia 1638 – Pondicherry 1717) inizia a raccontare le sue avventure. Le testimonianze della sua vita hanno ispirato Gianni Dubbini e Angelica Kaufmann a seguirne le tracce attraverso l’Asia. Le fotografie esposte testimoniano il viaggio compiuto nel 2015 dai due autori attraverso oltre diecimila chilometri, da Smirne fino al Golfo Persico e, in seguito, in India. A quattro secoli di distanza da Manucci, i due autori hanno cercato di rivedere con uno sguardo contemporaneo, quello che un viaggiatore seicentesco poteva aver incontrato nello stesso percorso. Attraverso queste fotografie si prova a trasmettere il significato del viaggio inteso oltre i confini geografici, politici
e culturali, fra incontri e scoperte.

GIANNI DUBBINI (Milano, 1987) ha studiato storia presso l’Università Statale di Milano e storia dell’arte e archeologia orientale presso la School of Oriental and African Studies dell’Università di Londra. Nel 2013 è stato Postgraduate Fellow presso la Royal Geographical Society. Sta attualmente conseguendo un dottorato in Storia delle Arti presso l’Università Ca’Foscari di Venezia. Studia la percezione della cultura e dell’arte da parte dei viaggiatori europei in Asia durante l’età moderna e nel primo periodo coloniale.

ANGELICA KAUFMANN (Milano, 1987) ha studiato filosofia della mente e antropologia evoluzionistica a Milano, Edimburgo, Londra e Anversa. Nel 2016 è stata Fellow dell’Italian Academy for Advanced Studies alla Columbia University di New York. Attualmente è Fellow del Lichtenberg-Kolleg dell’Università di Göttingen e del Leibniz Institute for Primate Research. Finalista del NatGeo Traveller Photo Competition 2015, collabora con Zeppelin e Fatto Quotidiano.

Maggiori dettagli su La Salizada: San Marco 3448 Venezia tel/fax 041 2410723 info@lasalizada.it www.lasalizada.it vaporetto n°2/San Samuele (Palazzo Grassi)

Orari galleria: 10:00 – 13:00 e 15:30 – 19:30, giorno di chiusura: domenica

 52_mumbai-airport 42_guran-sfondo 1_smirne-panorama-citta